San Vincenzo La Costa, “Le Iene” aggredite davanti alla chiesa: ecco chi è il parroco “pericoloso”

Don Giuseppe Leone

La “iena” Valeria Castellano e la sua operatrice Giulia Mascaro sono state aggredite a San Vincenzo La Costa mentre stavano realizzando un servizio per la popolare trasmissione di Italia Uno. Erano in provincia di Cosenza per intervistare il parroco di San Vincenzo La Costa, don Giuseppe Leone, in riferimento ad una vicenda privata nella quale è coinvolta anche una donna del luogo.

Fatto sta che una volta uscite dalla chiesa, dopo l’intervista, Valeria Castellano e Giulia Mascaro sono state aggredite – secondo fonti vicine alle forze dell’ordine – dai familiari del parroco e da alcuni parrocchiani. Le due ragazze sono uscite malconce dallo scontro (erano almeno in dieci contro due, sic!) e hanno proceduto a denunciare, secondo quanto si è appreso, due persone. Il parroco sarebbe stato presente all’aggressione. “Il prete – ha scritto nella sua denuncia l’inviata de “Le Iene” – anziché fermare le bestie, inveiva contro di noi aiutandoli a strappare la cinepresa…”. Ma chi è questo prete così “pericoloso”? Cosentino, di don Giuseppe Leone si dice che sia molto vicino all’ex arcivescovo Salvatore Nunnari e che sia una “testa calda”, dal momento che è stato necessario rimuoverlo per due volte da altri incarichi di parroco e questa di San Vincenzo è la terza parrocchia che lo ospita ma, a quanto pare, i casini sono sempre all’ordine del giorno del suo operato. Ci auguriamo che l’arcivescovo Francesco Antonio Nolè, a questo punto, non ce lo faccia più vedere, né a Cosenza e né in provincia.