Sangineto, in centinaia a chiedere giustizia per Angelo

Advertising

Manifestazione pacifica al  comune di Sangineto oggi pomeriggio dalle 18 alle 20  per per urlare: “giustizia per Angelo”, il povero cane randagio torturato e poi ucciso nei giorni scorsi da quattro giovani ragazzi di Sangineto.

La manifestazione è stata organizzata dall’associazione “Anima randagia” di Catanzaro, presieduta da Francesca Console, in collaborazione dei  Volontari Calabresi e delle Associazioni che si occupano della tutela degli animali. Raduno e partenza del corteo da via Giacomo Matteotti davanti la casa comunale.

foto-corteo-sangineto-fb-735x400In tanti hanno sfilato in corteo, centinaia di militanti, attivisti ma anche semplici cittadini, che hanno assicurato una grande partecipazione alla protesta.

Tra le associazioni calabresi presenti anche i volontari attivi sull’alto Tirreno cosentino: l’associazione Navetta 102 di Scalea, A.D.A. un mondo di aiuto di Praia a Mare e Cuore randagio di Cetraro.

E’ da settimane ormai che gli animalisti si stanno mobilitando per questa incredibile e assurda vicenda. La petizione per chiedere giustizia per il povero Angelo è vicina alle centomila firme. Molte associazioni si costituiranno parte civile al processo.