Sanità: Orlandino, Aieta e quelle dichiarazioni “lecca-lecca”

Advertising

Greco e Aieta si producono in un maldestro soccorso del direttore generale dell’ASP Mauro e del presidente Oliverio

Orlandino Greco e Giuseppe Aieta, ex sindaci di Castrolibero e Certraro ed ora consiglieri regionali, con una nota congiunta, auspicano un ruolo attivo dei sindaci nel proporre addirittura il Piano Regionale della sanità”! Questo pensiero postumo lascia tutti sconcertati e smarriti: dopo quasi tre anni dalla elezione del presidente Oliverio si ricordano solo adesso dell’importante ruolo dei sindaci?

Dov’erano i Nostri quando il direttore generale Mauro trasmetteva la prima versione di Atto Aziendale dell’ASP di Cosenza, alla Conferenza dei Sindaci e poi, come nel gioco delle tre carte, lo ritirava e, manu militare, ne inviava al solo Dipartimento Salute una versione completamente diversa?

Ed ancora, come mai Greco e Aieta erano distratti quando Mauro confezionava una dopo l’altra le innumerevoli versioni di atti aziendali senza presentarli alla Conferenza dei Sindaci per la necessaria condivisione politica? Purtroppo i sindaci della provincia di Cosenza, a partire da quello della città capoluogo, non hanno preteso i loro diritti. La Conferenza dei Sindaci concorre infatti alla definizione degli indirizzi generali di programmazione socio-sanitaria e, per tale motivo, avrebbe avuto un ruolo chiave nel contenere gli errori programmatici dell’arrogante Faccia di Plastica. Che riflettano Greco e Aieta prima di avventurarsi in dichiarazioni che hanno il sapore di un …”lecca-lecca”, perché tanto Oliverio non li nominerà mai assessori. Ci putiti minà ccu na mazza!