Scandalo Vaticano, Francesca si difende: “Prendevo solo in giro il monsignore. Ma voi non ridete mai?”

Francesca Chaouqui
Advertising

In queste ore Francesca Chaouqui, la lobbista del Vaticano nativa di San Sosti, è finita di nuovo nel tritacarne del circo mediatico. Sono stati pubblicati i messaggi di Whatsapp che si scambiava con monsignor Balda e come abbiamo già documentato nel corso della mattinata, ne esce fuori un quadro sconcertante.

Ecco quanto ha scritto Francesca proprio un’ora fa sul suo profilo Facebook.

Per chi è preoccupato per la reputazione di mia cugina di 36 anni sappia che non esiste alcuna cugina con quel nome e quell’età come tutti i miei parenti su FB potranno confermare.
Balda è un goliardico, un personaggio assolutamente fuori dall’immaginario di un comune sacerdote, uno che scherza con tutti, beve con gli amici, ride.
Era una persona divertente ed allegra prima che litigassimo e che quella goliardia si trasformasse in cattiveria pura da parte sua.
Con lui ogni tanto scappava la battuta, divertente, simpatica, irriverente.
In primavera andó in Calabria per visitare un centro accoglienza che il mio padre spirituale gestisce in un paese accanto al mio: fra una cosa e l’altra mentre era giù, lo prendevo in giro. Tanto per farvi capire il prete era con la madre di 82 anni che andó a far visita alla mia. Altro che cugine!!!
Molti di quegli sms poi sono riportati in modo assolutamente decontestualizzato. Messi in sequenza per screditarmi.
Ma una grassa e sana risata senza nuocere a nessuno voi non ve la siete mai fatta?
Non ridete mai con nessuno e prendete mai in giro nessuno?
E daje no!