Scontri a Roma, condannati anche due cosentini

Advertising

Arriva la sentenza di primo grado al termine del processo, in ordine agli scontri di piazza avvenuti a Roma durante il corteo degli indignati.

Quindici condanne, per complessivi 61 anni di carcere rispetto ai 115 anni chiesti dalla Procura, e due assoluzioni. E’ la sentenza decisa, dopo tre ore di camera di consiglio, dai giudici della nona sezione penale del tribunale di Roma per gli incidenti del 15 ottobre del 2011 avvenuti in occasione della ‘Giornata dell’Indignazione’ con una manifestazione che, partita da piazza della Repubblica, si sviluppò lungo via Cavour, via Merulana e in piazza San Giovanni. Proprio in piazza San Giovanni si verificò l’episodio più grave con l’assalto ad una camionetta dell’Arma dei Carabinieri poi data alle fiamme.

Tra gli imputati condannati anche due cosentini: si tratta di Gaetano Azzinnaro e Pino Parise. Il primo a 10 mesi di reclusione, il secondo solo ad un’ammenda.