Serie A, il Crotone crolla a San Siro a sei minuti dalla fine

MILAN, ITALY - NOVEMBER 06: Mauro Icardi (L) of FC Internazionale competes for the ball with Federico Ceccherinii of FC Crotone during the Serie A match between FC Internazionale and FC Crotone at Stadio Giuseppe Meazza on November 6, 2016 in Milan, Italy. (Photo by Claudio Villa - Inter/Inter via Getty Images)
Advertising

Il Crotone crolla di schianto a San Siro, sponda nerazzurra, nella sua prima storica partita nella Scala del calcio, a sei minuti dalla fine e vanifica tutta una partita fatta di sacrificio e di generosità.

Il gol di Perisic all’84’ fa cadere il “progetto 0-0” e apre la festa nerazzurra in un clima di contestazione. Icardi ne segna altri due e il tabellino alla fine recita 3-0 per l’Inter: un passivo eccessivo per quelli che sono stati i minuti precedenti.

Il Crotone non esce mortificato dal confronto: è chiaro che i punti salvezza non possono arrivare da San Siro.

PRIMO TEMPO – Al 7’ pericolosa l’Inter: azione personale di Banega che tira dai 16 metri, para Cordaz. Inter poco produttiva nonostante il grande possesso palla, scarsa finalizzazione per la formazione nerazzurra.

Il Crotone prende addirittura coraggio. All’11’ buco di Miranda e per poco Falcinelli non arriva davanti ad Handanovic. E al 15′ contropiede non sfruttato da Trotta che ha perso palla proprio sul più bello.

Al 30’ conclusione di Candreva su azione da calcio d’angolo e para Cordaz, sulla respinta insacca D’Ambrosio ma viene segnalato un fuorigioco. Al 32’ pericoloso Miranda di testa su angolo di Banega: para Cordaz. Al 40′ Brozovic con il sinistro dai 20 metri calcia fuori di poco.

intercrotone0469SECONDO TEMPO – Occasionissima Inter al 47′: colpo di testa di Murillo su punizione di Banega che termina alta di un soffio.

Al 48′ Icardi, sempre di testa, viene stoppato da un sicuro Cordaz. Al 50′ botta di Banega dal limite: deviazione decisiva di Trotta, palla sul fondo di poco.

Al 52′ ci prova D’Ambrosio dalla distanza: para l’estremo difensore rossoblu.

Al 63′ miracolo di Cordaz: il portiere del Crotone disinnesca una punizione di Banega dai 20 metri in grande stile.

Al minuto 84 crolla il fortino del Crotone: Icardi imbecca Perisic, tutto libero sulla destra che punta la porta e batte Cordaz con un diagonale perfetto.

All’88’ si chiude la partita: Icardi conquista un rigore con astuzia e dagli 11 metri non sbaglia.

Risposta rossoblu al 90′: colpo di testa di Falcinelli che finisce sul fondo.

Nei secondi finali l’Inter cala il tris: cross di Eder dalla destra ed è tutto facile per Icardi a porta sguarnita.

history

INTER-CROTONE 3-0
MARCATORI: 39′ Perisic, 43′ (rig.) e 48′ st Icardi
INTER (4-4-1-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Ranocchia (20’pt Murillo), Santon; Candreva (38’st Jovetic), Joao Mario, Brozovic, Perisic; Banega (19’st Eder); Icardi. (Carrizo, Andreolli, Nagatomo, Felipe Melo, Kondogbia, Gnoukouri, Biabiany, Gabriel Barbosa). All. Vecchi
CROTONE (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Mesbah; Rohden (41’st Sampirisi), Capezzi, Barberis (42’st Tonev), Palladino; Trotta (26’st Crisetig), Falcinelli. (Cojocaru, Festa, Claiton, Dussenne, Fazzi, Martella, Salzano, Nalini, Simy). All. Nicola 6
ARBITRO: Calvarese di Teramo
NOTE: serata fredda, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Ranocchia, Mesbah, Rosi. Angoli: 18-4 per l’Inter. Recupero: 2′; 3′.
Gasport