Serie A, il Crotone sbaglia troppo e cede alla Roma (0-2)

Dopo l’approdo ai quarti di Champions League, la Roma prosegue la corsa in campionato battendo il Crotone 2-0 grazie alle reti di Stephan El Shaarawy e Radja Nainggolan e consolidando il terzo posto in classifica portandosi a 59 punti, a +4 sull’Inter e +6 sulla Lazio, che affronterà il Bologna nel posticipo delle 20.45.

Per il Crotone la sconfitta significa terzultimo posto in classifica. Il Sassuolo sale a 27 punti, la Spal va a quota 25 raggiungendo il Chievo e gli Squali rimangono da soli in zona pericolo, davanti solo a Verona e Benevento. Non ha giocato male il Crotone, ma in Serie A appena sbagli, specie contro una grande come la Roma, sei punito. E se non sfrutti l’episodio favorevole, idem. I rossoblù si sono arresi alla maggiore qualità della Roma nonostante una partita convincente per atteggiamento e proposta di gioco. Ma è mancato lo spunto e il cinismo che serve, soprattutto in un secondo tempo che il Crotone avrebbe anche potuto chiudere con un risultato positivo.

Ordinati e compatti i rossoblu di Zenga hanno ingabbiato i tentativi giallorossi nella rete difensiva, costringendo la Roma ad un possesso palla sterile. I giallorossi di Di Francesco ci provano prima con Nainggolan, da fuori, poi con Dzeko, ma a sbloccare il match è El Shaarawy, sul finale del primo tempo, al 39′, che raccoglie il 6° assist in questo campionato di Aleksandar Kolarov da sinistra e infila in rete Cordaz.Nella ripresa non mancano i rischi per i giallorossi, che si fanno trovare impreparati prima all’11’ con Trotta che sfrutta un clamoroso errore di Fazio e si invola verso la porta, trovando, però, l’opposizione di Alisson, che non si fa superare, poi al 22′ con il contropiede guidato da Ricci, che serve Stoian che, al limite dell’aria, calcia debolmente con il numero uno giallorosso pronto a bloccare. Al 75′ la Roma chiude la partita con Nainggolan, che si accentra e lascia partire un rasoterra di sinistro dai 20 metri, che infila Cordaz. Sul finale di gara, ancora una volta in avanti il Crotone con Benali prima e Simy poi, che, in area di rigore, trovano in entrambe le occasioni l’opposizione di Fazio.

CROTONE-ROMA 0-2 (0-1)
MARCATORI: El Shaarawy al 39′ p.t.; Nainggolan al 30′ s.t.
CROTONE (4-3-3) Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Stoian (dal 26′ s.t. Simy), Mandragora, Benali; Ricci, Trotta, Nalini (dal 22′ p.t. Barberis, dal 32′ s.t. Crociata). (Festa, Viscovo, Diaby, Pavlovic, Zanellato, Sampirisi, Markovic, Ajeti). All. Zenga.
ROMA (4-3-3): Alisson; Peres, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini (dal 21′ s.t. Strootman), Gonalons, Nainggolan; Gerson (dal 26′ s.t Florenzi), Dzeko, El Shaarawy (dal 38′ s.t. Under). (Skorupski, Lobont, Capradossi, Manolas, Silva, Valeau, Antonucci, Schick). All. Di Francesco.
ARBITRO: Banti di Livorno.
NOTE: spettatori paganti 4.438, incasso 131.430 euro; abbonati 11.691, quota di 252.350 euro. Espulso il tecnico Zenga (C) al 4′ del secondo tempo per proteste. Tiri in porta 4-8. Tiri fuori 2-7. Angoli 4-5. In fuorigioco 2-1. Recuperi: 2′ pt, 3′ st.