Serie A, grande attesa per Crotone-Napoli: numeri, statistiche e formazioni

Questa sera allo stadio “Ezio Scida”, tutto esaurito per l’occasione, si chiuderà il girone d’andata per Crotone Napoli. Le due squadre si affronteranno alle 20.45 nell’anticipo della 19a giornata di serie A con in tasca sogni differenti: gli squali sono a caccia di punti salvezza per staccarsi dal terzultimo posto in classifica, gli azzurri con una vittoria potranno invece laurearsi campioni d’inverno.

Il titolo di metà campionato per la squadra di Sarri arriverebbe a coronamento di un avvio strepitoso, con otto vittorie consecutive conquistate in altrettante giornate nella stagione 2017/2018 arrivate dopo i già sorprendenti numeri del campionato precedente che portano a un totale complessivo di tredici successi di fila inanellati in serie A. Dati ancora più sorprendenti se si considera che da gennaio a dicembre il Napoli nel massimo campionato ha ceduto il passo solo due volte, contro Atalanta e Juve, sempre al San Paolo.

Per trovare l’ultima sconfitta in trasferta bisogna abbandonare l’anno solare in corso per tornare al 29 ottobre 2016, quando a esultare furono ancora i bianconeri. Numeri che raccontano di un Napoli che, se stasera dovrà cercare i tre punti per il titolo d’inverno, può essere comunque certo del primo posto nell’anno solare in corso grazie a un 2017 da incorniciare in cui ha conquistato 96 punti in 38 partite (93 in 39 per la Juve seconda) con 95 reti realizzate e 31 subite. Cifre da capogiro che racconterebbero di un predominio degli azzurri fermati, però, solo dalla Juve che intacca il record dei gol subiti facendo meglio con 27.

Distanti le cifre del Crotone che chiude il 2017 con un totale di 40 punti conquistati in 39 partite, 33 gol realizzati e 62 subiti. Dopo la miracolosa salvezza sul filo del rasoio targata Nicola nella scorsa stagione i calabresi hanno iniziato a singhiozzo il campionato in corso, ma hanno sei punti in più rispetto alla stagione scorsa. L’arrivo di Zenga sulla panchina ha ridato entusiasmo anche se la squadra è inevitabilmente sempre in zona retrocessione con la seconda peggior difesa del torneo (36 reti subite contro le 41 del Benevento).

Sono due i precedenti in serie A tra Napoli e Crotone, entrambi nello scorso campionato conclusi con la vittoria dei partenopei: il primo nell’1-2 dello Scida firmato Callejon-Maksimovic con rete nel finale di Rosi, il secondo con il 3-0 secco del San Paolo firmato da Mertens e una doppietta di Insigne. Il Napoli questa sera andrà a caccia del terzo successo consecutivo in campionato ma dovrà farlo senza gli esterni mancini Ghoulam e Mario Rui, con Maggio certo di un posto da titolare sulla destra e Hysaj pronto a scalare sulla corsia sinistra. Pochi i dubbi di formazione per il Crotone reduce dal ko contro la Lazio: fuori Ajeti e Pavlovic indisponibili, in avanti largo al tridente con Trotta, Budimir e Stoian.