Sindaca (i)Greco, ma lei è sicura di vivere a Cariati? (di Tommaso Critelli)

Filomena Greco, sindaca di Cariati
Advertising

Comunicato stampa del 15.10.2017

di Tommaso Critelli (già assessore e capogruppo consiliare al comune di Cariati)

“Pochezza, basso profilo, avidità, inettitudine, incapacità, calunniatori, diffamatori, denigratori, meschini, beceri” ….queste sono “alcune” delle espressioni usate, dalla sindaca di Cariati, nella sua lettera aperta del 14.10.2017 e rivolte a chi, o quanti, non la pensa come lei. Non intendo restituire al mittente simili, disgustose, espressioni anche e, soprattutto, per non scendere allo stesso livello della sindaca.

Ma veniamo ai fatti e cerchiamo di fare chiarezza.

La sindaca di Cariati sostiene, nella sua lettera, di avere dato lustro e di avere dato una immagine di autorevolezza a Cariati, tanto avrebbe fatto in appena un anno e mezzo.

Penso sia giunto il momento di fare chiarezza cara Sindaca e penso sia giunto il momento di bandire falsi  proclami, selfie ed aforismi e di incominciare,piuttosto, a “produrre” fatti.

In un anno e sei mesi, invece, la tua amministrazione ha combinato tanti guai : avete perso il finanziamento per il porto, avete perso il finaziamento per le scuole, avete chiuso l’asilo nido, avete chiuso la scuola in c/da Tramonti, non avete fatto un bando pubblico degno di nome, non avete intercettato finanziamenti, non siete stati capaci di controllare la salubrità dell’acqua (risultata inquinata in più zone), non siete stati capaci di controllare il depuratore comunale, non avete riorganizzato gli uffici, avete fatto delle nomine dirigenziali, con personale esterno, illegittime, non avete  neppure tenuto pulita l’area cimiteriale.

Devo darvi atto, però, che siete riusciti,molto bene, in quell’opera di caccia alle streghe portata ai limiti della persecuzione nei confronti di dipendenti, mortificati e sospesi, e finanche di aziende (queste sì che hanno dato lustro a Cariati). Il risultato di tanta cattiveria e protervia? Eventi nefasti  e mai più riparabili! Questo è il sorriso che avete portato, questa è la gioia di vivere e di ritornare a Cariati che avete introdotto.

Sindaca, ma lei è sicura di vivere a Cariati? È convinta di quello che scrive ? Parla veramente di Cariati quando scrive?

Quanto, infine, alla esposizione debitoria di 32.000.000,00 di euro che avrebbe eriditato (saranno i commissari e non Lei a quantificare l’esatto ammontare), vuol dire ai cittadini in questo anno e mezzo quale opera di risanamento ha effettivamente  avviato? Cifre alla mano, ovviamente, e non proclami.

Sa perché? Ci risulta che l’ente da lei guidato non abbia ancora iniziato nessuna politica in tal senso anzi le spese continuano a lievitare ed il comune continua ad indebitarsi.

Tommaso Critelli