Sparrow, 5 anni di occupazione: mostre, concerti e dj set

Lo spazio Sparrow di Rende (via Panagulis) è aperto dal primo pomeriggio di oggi, sabato 2 giugno. 
L’ingresso sarà libero e gratuito.
Sarà allestita la mostra “PARANORMAL PLACE” del nostro amico MAX.
Saranno presenti banchetti di artigianato, autoproduzioni e libri.

Dalle 17 inizieranno i concerti in giardino con i Blue Pills e i Sugar For Your Lips (+ altre band da confermare) e dalle 22 sul palco avremo Bruno & The Souldiers che ci faranno divertire con il loro SKA 2TONE in salsa calabrese.
Tra un gruppo e l’altro ci saranno inoltre reading e performance.

Da mezzanotte in poi continueremo con un live della Scratch Your Mind & SpryDogz, a seguire djset jungle a cura di J-KOB (One Drop Fellas) che poi passerà i piatti a Trisha Takanawa (The Sound Farm) che ci farà saltare fino alle prime luci dell’alba con i suoi beat accelerati.

LA STORIA

Era la fine di maggio del 2013 quando, dopo la campagna #prendiamospazio promossa dal LSA ASSALTO, un gruppo eterogeneo di compagni e compagne, precari e studenti, giovani e meno giovani, occupò l’ex succursale del liceo Pitagora a Commenda di Rende, struttura in stato di abbandono dal 2008.Sono passati esattamente 5 anni da quel maggio del 2013 e tra mille difficoltà, gioie, sacrifici, scazzi, tentativi, uno sgombero con rioccupazione, il sequestro giudiziario dell’area e un processo per occupazione tutt’ora in corso, il progetto iniziale ha preso forma come spazio aperto a tutti nel quale poter dare vita ad attività autogestite e mutualistiche e nel quale dare casa e strumenti al protagonismo popolare.

In questi 5 anni siamo riusciti a riqualificare gli spazi interni ed esterni creando un giardino e orto sociale, un bar e una cucina, una sala prove musicale autogestita, una palestra in cui si tengono regolarmente allenamenti di Boxe e ginnastica, una sede Cobas dei lavoratori dei call center con sportello legale aperto a tutti, una sala nella quale si tengono regolarmente corsi di Yoga e altre discipline olistiche, un negozio-gratis e infine una biblioteca, aula studio e libreria/infoshop intitolata alla memoria del compagno Franco Bifarella.

Vogliamo festeggiare questi primi 5 anni assieme a tutti gli amici e i compagni con i quali abbiamo condiviso percorsi e momenti, assieme alle realtà di lotta che animano l’area urbana e assieme al vicinato del quartiere.

SOSTIENI E DIFENDI GLI SPAZI SOCIALI OCCUPATI E AUTOGESTITI!!!