Staff del sindaco, l’opposizione insorge: “Il Comune come un ufficio di collocamento”

Robertina Santelli
Advertising

«Il sindaco di Cosenza ha trasformato il Comune in un ufficio di collocamento al servizio delle famiglie Occhiuto e Santelli».

E’ quanto scrivono in una nota i consiglieri di opposizione de “La Grande Cosenza” in relazione alle ultime nomine di staff del primo cittadino.

«Occhiuto non solo paga cambiali a chi lo ha sostenuto, ma ha introdotto pratiche familistiche all’interno di Palazzo dei Bruzi. L’assunzione nello staff del sindaco della sorella del vicesindaco e parlamentare di Forza Italia, Jole Santelli, e del fratello di una candidata al Comune di Cosenza rappresentano un quadro desolante e grottesco di una città che è costretta a subire molte umiliazioni e provvedimenti arroganti e clientelari».