Stalking a Cosenza e Crotone: un divieto di avvicinamento e un arresto

Advertising

COSENZA

Non potrà avvicinarsi alla moglie un 45enne cosentino, M.C., ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia. Il divieto gli è stato notificato ieri dagli agenti della polizia che, nel corso delle indagini, avrebbero ricostruito anni di violenze fisiche e psicologiche neiconfronti della giovane donna.

Il tutto è partito nello scorso mese di agosto, quando una Volante della questura era intervenuta a seguito della richiesta di aiuto giunto al 113 da parte della donna che tentava di sfuggire alle percosse ed alle minacce del marito. Il tutto sarebbe avvenuto anche davanti ai tre figli minorenni della coppia.

CROTONE

(ANSA) – CROTONE, 13 SET – La Polizia ha arrestato a Crotone un uomo di 37 anni, S.M., del luogo, con precedenti penali, con l’accusa di stalking nei confronti dell’ex moglie trentaseienne, anche lei di Crotone.
S.M., secondo quanto riferiscono gli investigatori, utilizzando un pretesto, si é introdotto nell’abitazione della madre dell’ex moglie, dove la donna si era trasferita dopo la separazione dal marito, ed ha aggredito l’ex consorte, costringendola a chiudersi in bagno.
Ad avvertire la polizia, utilizzando il telefono cellulare, é stata la stessa vittima dell’aggressione. L’intervento degli agenti ha indotto l’uomo a desistere dall’aggressione.
Quella di stamattina, riferiscono gli investigatori, é solo l’ultima di una lunga serie di aggressioni messe in atto da S.M.
nei confronti dell’ex moglie.