Sulla buona strada: Calabresi DOP a Castrolibero ricordando Annalisa

Nei giorni scorsi il comune di Castrolibero ha ospitato la prima edizione del Premio “Sulla buona strada…Calabresi D.O.P.”, istituito dall’Associazione di Promozione Sociale“In.Con.Tra.” in collaborazione con l’Associazione “Gianmarco De Maria”, il Comitato Provinciale di Telethon e il MLAC della diocesi di Cosenza-Bisignano (Movimento Lavoratori di Azione Cattolica) per far conoscere le “Eccellenze calabresi”, che arricchiscono la nostra Calabria.

La manifestazione ha preso avvio con la presentazione dei candidati al Premio alla presenza del sindaco Giovanni Greco e dell’assessore Marco Porcaro in rappresentanza dell’amministrazione comunale e degli studenti dell’IC edell’IIS di Castrolibero.

Gli stand espositivi, allestiti nell’Auditorium della Parrocchia “Santa Famiglia”, raccoglievano e raccontavano tante belle realtà produttive e socialmente valide provenienti da diverse zone della Calabria: Cooperativa Sociale “Arcadinoè” (Carolei)- Azienda Agricola “Sapori antichid’Aspromonte” (Canolo) – Azienda Agricola “L’Eccellenza Calabrese” (Aprigliano)-Frantoio Badia (Limbadi) – Azienda Agricola Santa Marina (Oriolo) – Cooperativasociale Progetto Germano (Scalea) – Azienda Agricola Patea (Brancaleone) -Clementime s.r.l. (Corigliano Calabro)- Maestro Liutaio Emilio Natalizio (Castrolibero) -Frantoio Santa Lucia (Roggiano Gravina) – Associazione Anteas Cosenza (Cosenza) -Muscolo di Grano (Isca sullo Jonio) – Bio.Vi.Ta. (San Marco Argentano).

calliqNel pomeriggio invece si è svolta la tavola rotonda sul tema “Fare Impresa”, che ha visto come relatori: Pietro Molinaro, Presidente Coldiretti Calabria; Orlandino Greco, consigliere Regione Calabria; Paolo Sessa, presidente della Coop. Le Georgiche; Emanuela Guzzo, animatrice di comunità Progetto Policoro; Roberto Gabrieli, segretario diocesano MLAC.

A seguire, è iniziata la fase della Premiazione con il Premio Speciale “Annalisa Orlando”, un riconoscimento ad una eccellenza calabrese che negli anni ha saputo diventare motivo di orgoglio e vanto della nostra regione sia in Italia che all’estero.

Il Premio, in accordo con la famiglia, è stato intitolato ad Annalisa Orlando prematuramente scomparsa il 16 marzo 2016. Giovane giornalista impegnata nel sociale e nel volontariato, aveva pensato a questa categoria di premio per ricordare chi da anni si è affermato come un’eccellenza del nostro territorio.

annalisaA raccontare e far conoscere la figura di Annalisa, sono stati i genitori Luigi e Angela, il presidente dell’Associazione In.Con.Tra. Luigi Barci, la collega giornalista Laura De Franco e l’imprenditore Pippo Callipo, conosciuto attraverso il lavoro svolto presso l’Associazione “Gianmarco De Maria” e con il tempo divenuto un grande amico della Orlando.

E proprio l’imprenditore calabrese, con non poca commozione, ha ricevuto il Premio “Annalisa Orlando” dalle mani della stessa famiglia. Subito dopo, sono stati conferiti gli altri premi: la Categoria “Sulla Buona strada” è stata vinta dal Gruppo Cooperativo “GOEL”; per la Categoria “Calabresi D.O.P.” è stata premiata l’Azienda Muscolo di Grano, già premiata durante l’Expo di Milano dello scorso anno.

A ritirare il premio dalle mani di Pippo Callipo, è stato il titolare e inventore del muscolo di grano Enzo Marascio. Altro riconoscimento è stato dato all’Azienda Patea di Brancaleone, vincitrice del premio “Prodotto DOP” per il suo lavoro con un prodotto unico tipicamente calabrese come il bergamotto. Un riconoscimento di merito è andato poi a tutti gli espositori presenti, capaci di raccontare e far toccare con mano una Calabria che sa davvero produrre “eccellenze” di qualità.