Terremoto nel Centro Italia, Renzi: “Almeno 120 vite spezzate”

Advertising

E’ direttamente il premier Matteo Renzi a fornire, intorno alle 19, i dati ufficiali sul tragico bilancio del terremoto di stanotte. E li scandisce con dolore: “Quello che è accaduto è un evento di impatto enorme.

Le vittime sono concentrate in tre comuni. Al momento ci sono 120 vite spezzate, ed è un bilancio che non è definitivo“, ha detto nel corso di una conferenza stampa a Rieti dopo un vertice sul sisma.

E continuando a snocciolare i dati: “I feriti e i malati portati via da Amatrice e Accumoli sono 368 da questa mattina”. Poi Renzi guarda al futuro: “L’emergenza avrà un lungo periodo di gestione, dovremo essere tutti all’altezza di questa sfida”.

“C’è un problema legato al riconoscimento delle salme“, sottolinea il premier spiegando che è in azione anche un team di psicologi per dare aiuto ai parenti delle vittime.