Torino-Cosenza, le probabili formazioni: Mazzarri e Braglia col 3-5-2

Il gol di Biancolino nel 2010

“Ho bisogno di giocatori che corrano per 90′, stasera non avrò cambi illimitati”. Walter Mazzarri ha presentato cosìì la sfida del Grande Torino contro il Cosenza per il terzo turno di Coppa Italia, che comunque vedrà in campo a grandi linee la formazione ad oggi “titolare” – aspettando che il mercato regali rinforzi al tecnico. In porta, ci sarà Sirigu – con Nkoulou che comanderà dal centro la retroguardia. A sinistra ecco Izzo, mentre Bremer potrebbe spuntarla su Moretti per il terzo slot.

Un De Silvestri in questa forma è imprescindibile e giocherà regolarmente sulla fascia destra, affiancato dal trittico di centrocampisti composto da MeiteRincon e Baselli. Probabile panchina iniziale per Lukic. A sinistra, infine, Ansaldi potrebbe non avere ancora i 90′ nelle gambe, e se così fosse – come ad Anfield – la scelta ricadrà ancora su Berenguer. Davanti, infine, Iago Falque-Belotti la coppia titolare.TORINO (3-5-2): Sirigu; Bremer, Nkoulou, Izzo; De Silvestri, Meite, Rincon, Baselli, Berenguer (Ansaldi); Iago Falque, Belotti.

Anche mister Braglia, dal canto suo, attende altri rinforzi dal mercato – un difensore, un centrocampista e un attaccante – e nel frattempo deve fare di necessità virtù. Per la formazione di stasera, va sostituito lo squalificato Capela sulla linea difensiva e Tiritiello sembra in vantaggio su Pascali. A centrocampo, si profila il rientro di Mirko Bruccini, che dovrebbe prendere il posto di Bearzotti. In avanti, ballottaggio tra il figliol prodigo Gennaro Tutino e Perez per il ruolo di partner di Di Piazza, che sembra partire in vantaggio rispetto agli altri due. In panchina i nuovi arrivati Baez e Schetino e il baby Azzinnari (classe 2001) che ha risolto la sfida con il Trapani ai supplementari domenica scorsa.COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Dermaku, Tiritiello; Corsi, Palmiero, Varone, Bruccini, D’Orazio; Tutino (Perez), Di Piazza.

TV – Diretta su RaiSport ore 20,45