Trematerra respira: no al ricorso della Dda per il suo arresto

Michele Trematerra
Advertising

L’ex assessore regionale all’Agricoltura Michele Trematerra può tirare un sospiro di sollievo.

Il Tribunale del riesame ha respinto il ricorso della Dda di Catanzaro che invocava invece il suo arresto in seguito all’operazione “Acheruntia” dello scorso luglio contro le cosche del Cosentino.

La Dda aveva chiesto l’arresto di Trematerra per concorso esterno in associazione mafiosa e voto di scambio aggravato dal favorire una consorteria di ndrangheta ma il gip non lo aveva concesso perché “non emerge la prova di un concreto ed effettivo contributo prestato da Trematerra a favore dell’associazione”.