Trenino della Sila, ma quanto (ci) costa la “giostra” di Palla Palla&Lo Feudo?

Oliverio e Lo Feudo, il deus ex machina delle Ferrovie delle Calabria
Advertising

Ci stiamo informando per capire quanto costa la giostra del trenino messa in campo dalla premiata ditta Palla Palla&Lo Feudo, che ha in serbo per i cosentini non solo questo ma tanti altri “regali”. Come per esempio quella boiata pazzesca della metropolitana leggera.

“Giostre” che produrranno tanti grandi vantaggi alle loro tasche e a quelle dei fortunati amici degli amici. Ma concentriamoci, per ora, sul trenino della Sila.

Per attivare questi 13 chilometri servono 16 persone: si tratta di quelle che devono stare al seguito del treno e che tengono in esercizio le tre stazioni. Quella di Moccone, da dove parte il treno, quella di Camigliatello (la prima tappa) e quella di Silvana Mansio, dov’è previsto l’arrivo.
Si tratta di personale delle Ferrovie della Calabria a cui viene pagata la giornata lavorativa, il festivo (visto che il trenino funziona nei fine settimana), una diaria per mangiare e il viaggio per arrivare alla stazione di partenza. Tutte cose che dal punto di vista di un lavoratore e dei diritti sindacali non fa una grinza, ma costano.

treninoQuanto? Al momento non lo sappiamo con precisione, ma abbiamo scoperto che se un privato vuole affittare il trenino per organizzarsi un giro deve pagare 1800 euro, che presumiamo siano i costi di tutto il “divertimento”.

Ma pensiamo, in tutta sincerità, che alle Ferrovie della Calabria questo “giochino” costi molto di più.

A fronte di questi costi, per esempio, quanto incassano le Ferrovie della Calabria per una gita? Questo, per fortuna, è un dato pubblico. Si paga 15 euro per gli adulti e un ridotto per i bambini. Sono 150 i posti a sedere nelle carrozze e se pagano tutti e tutti sono adulti si incassano per ogni corsa 2.250 euro.

Allora, la nostra domanda è semplice: a parte le altre osservazioni politiche, perché non si fanno due corse giornaliere (una corsa parte alle 10 e rientra alle 13, dura quindi tre ore in tutto), una al mattino e una pomeridiana e magari persino una serale per rientrare dei costi e anzi guadagnarci in questi giorni di grande richiesta?

treniaChe ci sia una grande richiesta da parte di turisti, soprattutto locali, e di curiosi, che vogliono giustamente fare un giro sulla giostra, è infatti sotto gli occhi di tutti.

E che Lo Feudo sia un incapace lo possiamo desumere, oltre che dalla sua storia, che abbiamo raccontato più volte ai nostri lettori, anche da questi semplici conti che abbiamo fatto (sebbene con dati sui costi approssimativi).

Proveremo a chiedere chi paga e quanto costa il tutto. Ma, come sempre, non siamo affatto sicuri che usciranno fuori le cifre vere. Sì, perché quando c’è la premiata ditta Palla Palla&Lo Feudo per lo mezzo, la trasparenza è una specie di chimera.