Trofeo Goleador: Cagliari-Crotone 1-1. Stoian replica a Joao Pedro. Ai rigori vincono i sardi

Stoian ha appena segnato il gol del pareggio
Advertising

CAGLIARI-CROTONE 1-1 (6-5 dopo i calci di rigore)

CAGLIARI: Storari, Pisacane, Ceppitelli, Capuano, Murri, Padoin, Di Gennaro, Ionita, Joao Pedro, Sau, Farias. Allenatore: Rastelli

CROTONE: Cordaz; Ceccherini, Clayton, Ferrari; Sampirisi, Capezzi, Stoian, Martella; Nalini, Palladino, Salzano. Allenatore: Nicola

MARCATORI: 17′ Joao Pedro, 32′ Stoian

SEQUENZA RIGORI: Palladino (sbagliato); Di Gennaro (gol); Stoian (gol); Sau (gol); Ferrari (gol); Joao Pedro (gol); Salzano (gol); Capuano (gol); Clayton (gol); Farias (gol)

E’ stato un bel Crotone quello che ha imposto il pareggio ai padroni di casa del Cagliari nel primo vero test della storica stagione della Serie A. Anche se poi ha perso ai calci di rigore, che non contavano assolutamente nulla.

La squadra di Nicola ha sofferto la velocità e le triangolazioni di Joao Pedro, Sau e Farias ma ha risposto colpo su colpo, ha sfoderato una grande grinta ed è stata premiata con il gol di Stoian, bravissimo a cercare e trovare l’angolino con una gran girata in area.

Le note positive arrivano soprattutto dal pacchetto centrale, dove Capezzi e Stoian sono già in buona condizione, al pari di un Martella sempre più convincente. Ancora poco brillanti invece Palladino e Salzano.

miaLA CRONACA 

Cagliari subito all’attacco. Joao Pedro recupera palla a centrocampo e prova l’assist in profondità per Sau ma è molto bravo Ceccherini in scivolata ad anticipare tutti e a servire il portiere Cordaz.

Al 4′ prima conclusione in porta del Cagliari: il tiro di Murri finisce alto sulla traversa.

Al 9′ è il palo a dire di no ai padroni di casa. Sau lancia molto bene Farias, che si libera e tira subito di destro: Cordaz è battuto ma la palla sbatte sul palo.

La prima conclusione del Crotone è del difensore Ferrari: il suo destro rasoterra non impensierisce Storari.

Al 17′ Cagliari in vantaggio: bellissima azione in velocità tra Joao Pedro e Sau e il brasiliano fulmina Cordaz con un destro a giro. Il Crotone reagisce subito con un tiro di Capezzi che finisce sul fondo.

Il ritmo della gara diventa più blando e il Crotone ne approfitta per prendere possesso del centrocampo, anche se non riesce a liberare uomini al tiro. Ma la supremazia dei pitagorici comincia a diventare netta e al 32′ ecco il pareggio. Azione sulla destra di Martella, la palla viene respinta corta dalla difesa e Stoian, di prima intenzione, con una splendida girata di destro trova l’angolino sul secondo palo. Dove Storari non può arrivare: 1-1.

La squadra di Nicola si libera e subito dopo un altro bel cross di Martella trova Palladino pronto alla deviazione di testa ma in posizione di fuorigioco.

Il Cagliari è pericoloso al 40′. Farias viene ben servito all’ingresso dell’area di rigore, si libera e calcia con forza ma Cordaz si oppone con una grande parata respingendo d’istinto.

Il Crotone accusa la stanchezza e nel finale i sardi vanno ancora vicini al gol con Sau, che conclude sull’uscita di Cordaz con un destro radente e sfiora il palo.

Finisce 1-1 e si va ai calci di rigore. Decide l’errore iniziale di Palladino (che colpisce il palo), per il resto gli altri vanno tutti a segno e così alla fine la lotteria dei rigori darà ragione ai sardi. Con il Crotone che esce a testa alta dal Sant’Elia e soddisfa in pieno le aspettative di mister Nicola.