Ufficio stampa Regione, Morra (M5s) continua a denunciare lo sperpero di denaro

Morra
Advertising

Il senatore del Movimento 5stelle Nicola Morra ritorna sullo scandalo dell’ufficio stampa della Regione.

Ecco il testo del suo ultimo comunicato.

“Come evidenziato in questi giorni dalla stampa locale e nazionale, la Giunta e il Consiglio regionale della Calabria continuano a violare sistematicamente gli articoli 3, 97 e 98 della Costituzione.
Da diversi mesi, la Commissione farsa insediatasi su volontà delle due istituzioni, perde tempo nel fornire le controdeduzioni al Ministero della Economia e delle finanze relativamente ai gravi rilievi operati dall’ufficio ispettivo sulla situazione del personale.
Gravissima è la vicenda dei sei giornalisti (uno della Giunta e cinque del Consiglio) che continuano a percepire stipendi di decine di migliaia di euro lordi annui pur essendosi, rispettivamente, dimessisi dalla pubblica amministrazione e , nel secondo caso, non avendo mai sostenuto nemmeno una prova selettiva.

Il ministro Padoan ha il dovere di intervenire nell’interesse e nel rispetto delle leggi, che Oliverio e Irto continuano a non far rispettare.
Chiediamo pubblicamente che la magistratura penale e contabile intervenga, considerato che per molto meno diversi amministratori locali calabresi hanno subito condanne per abuso di ufficio”.