Under 17, il Cosenza eliminato dal Pavia ma a testa alta

Advertising

PAVIA-COSENZA 2-0

PAVIA: Criticone, Cavuoto, Baggi, Peroni, Guerrini, Gallo, Marrulli, Damo, D’Amuri, Greco, Queros. A disp.: Boccignone, Argenton, Manicone, Satelli, Sant’Agostino, Manini, Bruni, Marzi, Dioh. All. Nardi.

COSENZA: Quintiero, McGranaghan, Binetti, Collocolo, De Luca, Bilotta, Ruffolo, Grosso, Tribulato, Stranges, Canonaco. A disp.: Martino, Armentano, Mazza, Annone, Misuri, Pellegrino, Iudicelli, Gentile, Pisani. All. Occhiuzzi

Marcatori: 48’ Queros, 76’ Damo.
Note: al 71’ Quintiero para un calcio di rigore a Guerrini.

Il Cosenza di mister Roberto Occhiuzzi viene sconfitto allo stadio “Pietro Fortunati” di Pavia nel ritorno dei sedicesimi di finale dei play off del campionato Under 17 Lega Pro. I rossoblù hanno giocato un ottimo primo tempo, grazie alle occasioni di Canonaco e Tribulato, nel quale sono stati molto vicini a passare in vantaggio.

Nella ripresa, invece, il Pavia si gioca il tutto per tutto per cercare di ribaltare il risultato dell’andata e passare il turno. I lombardi trovano il gol dopo soli 3′ della ripresa: Queros entra in area, scambia con Guerrini e trafigge Quintiero nell’angolino basso.

I biancoblu continuano a spingere trovando anche un calcio di rigore: bravissimo, nell’occasione, l’estremo difensore rossoblù a neutralizzare il tiro dagli undici metri. Il Cosenza prova a controbattere ma arriva il 2-0: Damo trova un tiro preciso che va ad infilarsi sotto l’incrocio dei pali.

Nonostante l’eliminazione, tutti i ragazzi e tutto lo staff rossoblù hanno disputato una stagione strepitosa. Mister Occhiuzzi ha portato la squadra ai play off dopo un campionato di alto profilo, un cammino che si è interrotto solo ai sedicesimi di finale. Rimane negli occhi la grande crescita dei talenti del settore giovanile del Cosenza Calcio.

Roberto Occhiuzzi, allenatore del Cosenza Under 17
Roberto Occhiuzzi, allenatore del Cosenza Under 17

“E’ stata una partita molto aperta, complessivamente meritavamo il passaggio del turno”. Così mister Roberto Occhiuzzi di ritorno da Pavia, molto soddisfatto della prestazione della sua squadra nel ritorno dei sedicesimi di finale dei play off del campionato Under 17 di Lega Pro: “Siamo veramente orgogliosi, abbiamo fatto parlare di noi, al nord si sono accorti che questo Cosenza è una delle squadre più forti del Sud. Il Pavia è una grosso gruppo, ma questi ragazzi hanno dimostrato di potersela giocare con tutti, siamo scesi in campo senza paura e abbiamo provato a portare a casa la qualificazione fino all’ultimo minuto”.

E c’è mancato davvero poco, i lombardi hanno trovato la rete della vittoria solo grazie ad una bella giocata di Damo: “Disputato un primo tempo perfetto, potevamo andare anche in vantaggio viste le occasioni avute, poi loro hanno trovato il gol in apertura di ripresa che ha rimesso in gioco tutto. Ma questi ragazzi hanno disputato una stagione strepitosa. Abbiamo dato l’impressione di avere una mentalità forte, ce lo hanno riconosciuto anche gli osservatori e gli addetti ai lavori. Siamo davvero contenti, io e il mio staff studiamo e lavoriamo ogni giorno per migliorare la squadra. Ci vuole davvero poco per diventare un punto di riferimento per tutto il Sud Italia”.

Ora il futuro: “Il bilancio è molto positivo, ma è solo il punto di partenza. Noi crediamo in quello che facciamo, così come i ragazzi che hanno la giusta fame. Continuando a confrontarci miglioreremo, siamo consapevoli di non essere passati per un soffio. Puntiamo i fari su questo settore giovanile, ci sono dei ragazzi e degli allenatori fantastici, basta davvero poco per essere grandi”.

Ufficio stampa Cosenza Calcio