Usura, traffico di auto e qualche pusher: 39 arresti di “serie B”

Advertising

Quella in corso da parte della procura di Cosenza in collaborazione con polizia stradale e Finanza non è quell’operazione che i cosentini aspettano da almeno un anno.

Niente politici e colletti bianchi, solo qualche strozzino, qualche faccendiere che trafficava auto ed un po’ di pusher per droghe leggere. Insomma, una mezza “sola”.

L’operazione Factotum, coordinata dal procuratore Mario Spagnuolo, ha sgominato una banda di faccendieri che trafficavano autovetture rubate, specie di grossa cilindrata e che si spingevano anche fino all’Europa dell’Est. Le auto ovviamente venivano ripulite, reimmatricolate e poi vendute.

Stendiamo un velo pietoso sulle droghe leggere e apprendiamo che c’è anche qualche arrestato che “strozzava” undici piccoli imprenditori cosentini.

Tutto qui, purtroppo.