Vaglio Lise, l’Enel lascia 70 famiglie con un cavo volante da più di un mese

L'edificio di Vaglio Lise con il problema creato dall'Enel
Advertising

A Vaglio Lise c’è un edificio con 10 condomini e 70 famiglie che convive, ormai dal 25 settembre, con un serio problema legato all’energia elettrica e ancora non risolto dai signori dell’Enel cosentina, evidentemente in tutt’altre faccende affaccendati. Tipo, per esempio, andare a tagliare gli allacci abusivi delle famiglie rom di via Reggio Calabria.

Ma veniamo ai fatti. Il 25 settembre scorso, poco prima di mezzogiorno, si è verificato un grave guasto creato dall’ Enel.  La corrente, invece dei 220 volt normali, è passata di colpo a 380… Un gran botto e subito dopo una sgradevole puzza di bruciato dappertutto. Elettrodomestici e televisori ovviamente fuori uso e disagi pesantissimi per tutte le famiglie.

cavo1

L’Enel, bontà sua, è arrivata sul posto con tutta calma dopo cinque ore e ha sistemato il cavo volante che vediamo nelle fotografie (senza riparare un bel nulla) per consentire alle famiglie un minimo di agibilità.

Da allora, nessuno dell’Enel, nonostante i ripetuti solleciti delle famiglie e degli avvocati Cortese e Sorrentino, si è più ripresentato a Vaglio Lise per riparare seriamente il guasto.cavo

La maggior parte delle famiglie, che non naviga purtroppo nell’oro, non ha neanche potuto riparare gli elettrodomestici e continua a vivere la sua quotidianità con enorme difficoltà.

Cosa devono fare per vedersi riconosciuto un proprio sacrosanto diritto?