Via Alberto Serra, i residenti protestano per il degrado

Advertising

Una strada di cui i cittadini hanno sempre rivendicato l’appartenenza: via Alberto Serra. Nel 2009 i residenti si contrapposero al provvedimento di cambiare l’intitolazione della strada, con una lettera aperta con la quale rivendicavano la loro cultura, identità, appartenenza e valori.

Via Alberto Serra ha per i cittadini grande valore storico e affettivo, perché la via prende il nome del sindaco di Cosenza Alberto Serra eletto nel 1948.

Oggi invece, come tantissime altre zone di Cosenza, è degradata e abbandonata. Illuminazione scarsa, manto stradale deteriorato, nessun controllo, immondizia sparsa da tutte le parti, alberi che richiederebbero una potatura e quelli potati giacciono a terra da mesi.

I cittadini hanno più volte segnalato i disagi nel quartiere ma ancora nessun intervento. Sui marciapiedi dissestati, sono visibili anche rifiuti ingombranti, come tazze del wc, lavandini e compagnia bella.

Il posto giusto – ha affermato un residente – per chi è abituato a gettare per strada rifiuti di ogni tipo senza preoccuparsi minimamente, dato che non vi è alcun controllo. Aggiungo… illuminazione scarsa, manto stradale deteriorato, sporcizia…la lista è lunga. Il degrado parla da sè, non c’è bisogno di commenti.

Ma un tempo non era così, i cittadini e l’amministrazione erano attenti a quel quartiere, per il quale hanno anche “combattuto”, affinché mantenesse il suo nome e la sua identità storica. Ci auguriamo ritorni ad essere così.

V.M.