Via Panebianco, aggredito con un bastone un ragazzo che lava i vetri al semaforo

Advertising

Ieri sera nei pressi delle Casermette di via Panebianco, alcuni balordi hanno pestato a sangue un ragazzo che da anni lava i vetri al semaforo, quello che fa angolo con le scuole di via Negroni.

Quel ragazzo è sempre educato e sorridente, non ha mai dato fastidio a nessuno. E’ stato aggredito con un grosso bastone di legno ed è stato necessario l’intervento di un’ambulanza che l’ha trasportato al pronto soccorso dell’Ospedale dell’Annunziata.

La scorsa settimana si erano già registrate altre due aggressioni in centro città contro dei venditori di rose.

Solo una brutta coincidenza, oppure qualcuno è uscito dalle fogne e sta conducendo la sua schifosa campagna elettorale verso una deriva fascista?

L’auspicio è che si sveglino polizia e carabinieri e facciano luce su queste assurde aggressioni, che la parte sana della città rifiuta a priori. Cosenza è sempre stata una città accogliente e non ha niente a che fare con questi idioti razzisti che vanno a fare spedizioni punitive contro i più deboli.