Via Riccardo Misasi, dentro Via Roma

Advertising

Potrebbe ritornare all’originale denominazione lo storico corso di Cosenza: via Roma. O Viale Roma. Oggi denominata e da nessuno mai chiamata “via Riccardo Misasi”.

Un cambio di toponomastica voluto dall’allora sindaco Catizone in memoria del potente politico democristiano della prima repubblica. Dal 2002 ad oggi, i cosentini hanno sempre continuato a chiamarla via Roma. Veramente in pochi sanno che si chiama via Riccardo Misasi. Per tutti è sempre stata ed è rimasta via Roma.

A sostenere questa battaglia per il ripristino della originale toponomastica è stato il consigliere Sergio Del Giudice. Depositando sin dal 2011 centinaia e centinaia di firme, dei residenti sullo storico viale, che si dicono d’accordo con lui per il ripristino dell’originale toponomastica. E poi perché, dicono i sostenitori del ritorno a via Roma, Cosenza è una città dell’Italia e come tutte le sue città deve avere una via intitolata alla capitale.

firmeCosì come tutte le città hanno una strada intitolata a Garibaldi, Mazzini, ecc. Ora la battaglia di Del Giudice e degli abitanti dello storico viale, si sposta sui tavoli della giunta Occhiuto e potrebbe a breve ricevere il via per il ripristino della vecchia toponomastica. E tutti potremmo riavere la nostra affezionata via Roma.

A dirsi contraria  a questo cambio, e pronta a far valere il suo ascendente su Occhiuto, la Patatina. Ovvero Evelina Catizone. Che dalle colonne di FB difende la sua scelta e rivendica la sua storia politica. La solita Patatina che si sdoppia: quando deve difendere i propri borghesi interessi, è subito pronta a dirsi della stessa storia di Riccardo Misasi, quando deve mostrare la sua immagine radical chic e da intellettuale di sinistra (tipo Parigi anni 70), la sua storia politica diventa quella dei Piperno, dei Tony Negri, degli Oreste Scalzone. Due mondi distinti e separati. Direi l’opposto. Povera Patatina, è confusa a tal punto, in tutto questo continuo cambio di casacche, che mi sa che sarà difficile per lei ritrovare la Via. firma1