Vibo, pignorate le sedi del Pd in città e provincia: non pagano i debiti!

Advertising

(ANSA) – VIBO VALENTIA, 4 NOV – Al Pd di Vibo Valentia è stato notificato l’atto di pignoramento immobiliare di tutte le sedi. E’ l’effetto dell’azione giudiziaria intrapresa in vari Tribunali italiani – compreso quello di Vibo Valentia – da Unicredit Spa (la società bancaria aderente al fondo di tutela dei depositi e a quello nazionale di Garanzia) e per questa, quale mandataria, da DoBank Spa che risulta creditrice nei confronti dei DS (Direzione nazionale) di quasi 30 milioni di euro oltre agli interessi. Il pignoramento è stato preso in forza dell’atto di precetto notificato il 5 giugno scorso, a seguito del decreto ingiuntivo del 2011, dal Tribunale civile di Roma. In buona sostanza, il pignoramento è rivolto contro i Democratici di Sinistra, ora Pd, o meglio, contro quelle che erano le loro proprietà, comprese quelle vibonesi. Oltre a quella di Vibo, il pignoramento riguarda anche le sedi di San Costantino Calabro, Sant’Onofrio e Arena. Il pignoramento è già esecutivo anche se, per ora, il Pd ha la disponibilità dei locali.