Zungri, prostituzione minorile: condannato l’ex parroco don Felice La Rosa

Advertising

Due anni e 4 mesi di reclusione e 2400 euro di multa. È la sentenza del gip Antonio Battaglia nei confronti di don Felice La Rosa, l’ex parroco di Zungri accusato di prostituzione minorile. Stessa sorte per Francesco Antonio Pugliese (2 anni e 8 mesi e 2.400 euro di multa) e per il bulgaro Miroslav Iliev (5 anni e 8 mesi e 18mila euro di multa).

Grazie alle intercettazioni telefoniche ed ambientali, sarebbe emerso un presunto giro di prostituzione minorile in cui sarebbero stati coinvolti i tre indagati. Secondo l’accusa mossa dagli inquirenti della Squadra Mobile, Iliev sarebbe stato impegnato a reclutare ragazzi al di sotto dei 18 anni da avviare alla prostituzione e che gli altri due indagati avrebbero intrattenuto rapporti sessuali a pagamento con questi ultimi

Sempre dalle intercettazione emergerebbe che tanto il pensionato, quanto il sacerdote avrebbero accettato la proposta pagando, a fronte delle prestazioni sessuali del ragazzo, la cifra di 50 euro che Mirolasv Iliev, altro imputato, e la vittima avrebbero diviso, rispettivamente, nella misura di 20 e 30 euro a testa.